menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Più corse e mezzi ecologici per San Donato

Più corse e mezzi ecologici per San Donato

Trasporto pubblico locale, più corse e meno inquinamento

Un gestore unico, un maggior numero di corse e il ritorno del bus a chiamata

Sono queste, unitamente ad un minore impatto ambientale grazie a mezzi ecologici, le caratteristiche salienti che l’Amministrazione di San Donato Milanese ha deciso di adottare, a partire dal prossimo anno, per il nuovo servizio di Trasporto Pubblico Locale per assegnare il quale, in queste ore, ha avviato le procedure di gara pubblica.

Tra i requisiti richiesti, infatti, figurano l’utilizzo di mezzi a basso tasso inquinante, a metano, elettrici o ibridi, l’incremento del numero delle corse e la reintroduzione del servizio di bus “a chiamata”, che assicurerà una maggiore adattabilità alle esigenze di orario e di percorso dei singoli utenti e permetterà di collegare quelle zone della città non ancora servite da linee dedicate.

In particolare il “Chiama bus” andrà a coprire le frazioni di Poasco, Borgo Bagnolo, Certosa e l’intera zona ovest della città, mentre per il momento non raggiungerà Bolgiano e Kennedy, dove si procederà in un secondo momento.

«La città moderna deve favorire la mobilità sostenibile – dichiara l’Assessore alla partita Simona Rullo – e questo è uno dei capisaldi della nostra Amministrazione. Per tutelare la salute, difendere l’ambiente, ridurre il traffico e aumentare la sicurezza stradale, in una città come San Donato, il progresso del trasporto pubblico è essenziale. Con questo bando abbiamo voluto ottimizzare il servizio da una parte integrando il trasporto ordinario con quello scolastico, per ottenere, in tempi difficili come gli attuali, anche un risparmio per le casse del Comune, dall’altro venendo incontro alle istanze di quei cittadini ancora poco o per nulla serviti con il ripristino del bus a chiamata. Si tratta del primo passo verso il progetto “Smart City” che prevede anche la posa, presso 15 fermate, di altrettanti pannelli a messaggio variabile e l’installazione di Gps sui bus, per monitorarne i passaggi e poter comunicare gli eventuali ritardi/variazioni di orario, al fine di realizzare una piattaforma accurata di infomobilità».

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Milano usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento