San Donato

Omicidio Verrascina, tre ergastoli per i complici

La Corte d’Assise accoglie la tesi del pm. Risarcimenti per oltre un milione ai famigliari

Condanna definitiva per i complici dell'omicidio

Tre ergastoli per gli uomini che avrebbero aiutato Giuseppe Pillitteri a vendicarsi contro Luca Saverio Verrascina che l’aveva picchiato, e una condanna a 9 anni e 6 mesi alla 62enne C.D.P. che, appreso il pestaggio subito dal suo parente Pellitteri, si pronunciò a telefono con una chiara espressione intimidatoria.

Questo il verdetto con cui di è espressa la Corte d’Assise per l’omicidio del 10 gennaio 2012. Quella sera qualcuno citofonò a Verrascina, lui prese un coltello e scese in strada. Fu colpito due volte alla schiena con una pistola di piccolo calibro, mai ritrovata. In poche ore i carabinieri di San Donato arrestarono Pellitteri che confessò.

L’uomo fu giudicato con rito abbreviato e condannato a 15 anni di carcere. Ma la procura della Repubblica di Lodi, con il supporto di alcune intercettazioni avviata dalla Dda di Milano sul traffico di droga in ambito camorristico, aveva individuato anche presunti fiancheggiatori, oggi giunti a giudizio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Verrascina, tre ergastoli per i complici

MilanoToday è in caricamento