menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Donato puntuale con i pagamenti

Perfettamente allineati i versamenti per i servizi ordinari. Grazie alla deroga ministeriale ai limiti del Patto di Stabilità ridotti anche i tempi per le fatture sulle opere pubbliche

Se l’Italia risulta fanalino di coda europeo, con alle spalle solo la Grecia, per la velocità dei pagamenti della Pubblica Amministrazione non è certo per colpa di enti virtuosi come il Comune di San Donato.

In base a una recente rilevazione di Intrum Justitia, azienda leader a livello continentale nel settore dei servizi di gestione e recupero crediti, mediamente la PA paga i propri debiti in 170 giorni. Situazione ben diversa, e decisamente più virtuosa, dal quadro nazionale è quella sandonatese. Dal primo gennaio 2013 a oggi il Servizio Finanziario dell’Ente ha emesso oltre 5mila mandati di pagamento per un totale di 18 milioni e 500mila euro. Un volume di flussi di uscita ben più rapidi rispetto alla media nazionale. Le voci rientranti nelle spese correnti, infatti, vengono saldate mediamente – in base alla scadenza delle fatture – in 30/60 giorni.

Sul fronte del saldo delle spese per i lavori pubblici, invece, fino ad aprile hanno pesato sensibilmente – in negativo – gli stringenti vincoli del Patto di Stabilità. Con la pubblicazione del D.L. 35/2013 che ha previsto lo sblocco dei pagamenti in deroga ai vincoli del Patto, tuttavia, il Comune di San Donato ha potuto dare una brusca accelerata anche in questo settore, smaltendo tutte le fatture con data antecedente al mese di maggio. A oggi su questa partita sono solo 27 i documenti inevasi – già in programma di pagamento – per un totale di circa mezzo milione di euro.

«La puntualità nei pagamenti – dichiarano il Sindaco Andrea Checchi e l’Assessore al Bilancio Angelo Bigagnoli –, in particolar modo in tempo di crisi, rappresenta un segno di rispetto e attenzione verso una parte fondamentale della comunità. Le imprese, in particolare quelle piccole, sono il fulcro nevralgico delle economie locali ma rischiano di essere messe in ginocchio dalla carenza di liquidità determinata dalla lentezza della burocrazia. Vogliamo rivolgere un ringraziamento allo staff del Servizio Finanziario dell’Ente per l’accuratezza e la celerità con cui curano questo delicato ambito, consentendo al Comune di San Donato di rappresentare un esempio virtuoso di sostegno alla collettività».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento