rotate-mobile
San Donato San Donato Milanese

Anno positivo per i carabinieri di San Donato

Il 2011 si è chiuso in sostanziale positività grazie all'operazione congiunta di tutte le forze dell'ordine locali

Si è chiuso con un sostanziale dato positivo il bilancio del 2011 delle forze dell'ordine sandonatesi, reso ufficialmente pubblico, in questi giorni dalla compagnia dei carabinieri di San Donato Milanese. In questo documento vengono posti in evidenza due elementi contrastanti: infatti se da un lato sono diminuiti quasi del 9% reati come i furti, dall'altro sono in costante aumento le rapine a causa anche della pesante crisi economica che attanaglia il paese.

L'elemento comunque incoraggiante è l'intensa opera di controlli che hanno effettuato le locali forze di polizia grazie ai quali, da gennaio a dicembre 2011, l’arma di San Donato ha eseguito nel complesso 387 arresti, tra i quali 38 per rapina e 85 per spaccio di droga.

Anche nell'ambito della lotta agli abusi e dei maltrattamenti a San Donato i dati sono incoraggianti: infatti sono stati arrestati, nel cittadino quartiere certosa, due albanesi che tenevano segregate in casa due donne, definite loro fidanzate, costringendole a prostituirsi anche con l’uso della violenza. Nel corso del 2011 sono stati eseguiti anche diversi sgomberi di aree abusive e raccolte 64 segnalazioni di stalking da parte di donne perseguitate.

La strategia vincente, che dimostra questo bilancio, è dovuta alla positiva ed efficace collaborazione tra le diverse forze di polizia, grazie alle quali, si è potuto istituire una capillare azione incrociata tra controlli diurni e notturni ponendo in sicurezza un territorio che comprende quasi 200.000 residenti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anno positivo per i carabinieri di San Donato

MilanoToday è in caricamento