rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
San Donato San Donato Milanese

Riflettori puntati sul palco del Troisi

Al via la campagna abbonamenti per la rassegna teatrale 2013/2014

Da martedì 8 ottobre, recandosi al “botteghino” di Cascina Roma sarà possibile acquistare l’abbonamento alla rassegna teatrale che intratterrà il pubblico sandonatese per la stagione 2013/2014.

Un giovedì al mese, dal 17 ottobre al 3 aprile, il sipario si aprirà per lasciare spazio a performance di altissimo livello. Spettacoli ben recensiti dalla critica e artisti molto apprezzati dagli spettatori, saranno questi gli ingredienti di un palinsesto pensato per soddisfare i gusti di tutti, nella speranza di bissare il successo ottenuto l’anno passato, quando – con grande soddisfazione per gli organizzatori – il totale dei biglietti staccati ha sfiorato quota millecinquecento.

Perciò per accaparrarsi i posti migliori e poter gustare dalle prime file le interpretazioni di Maurizio Colombi (diretto da Teo Teocoli in Caveman), Lella Costa (in Ferite di Morte di Serena Dandini), Francesco Niccolini (Via Crucis), Alessandra Faiella (La versione di Barbie), Gioele Dix (Nascosto dove c’è più luce) e degli attori del Teatro Libero di Corrado D’Elia (Le nozze dei piccolo borghesi) conviene affrettarsi e aggiudicarsi uno degli abbonamenti a disposizione.

Il pacchetto dei 6 spettacoli costa 75 euro, ridotto a 66 euro per over 65 e under 25. Mentre gli ingressi singoli saranno in vendita, al costo di 15 euro (ridotto 13 euro), presso la biglietteria del Troisi, la sera stessa delle rappresentazioni. Il calendario dettagliato della rassegna, disponibile in formato cartaceo presso Cascina Roma, sarà prossimamente pubblicato sul sito del Comune.

«Gli ingredienti per fare dei giovedì al Troisi un appuntamento mensile fisso ci sono tutti: il divertimento, la riflessione, l'approfondimento. La rassegna di quest’anno è stata pensata per nutrire la mente e il buon umore con una dieta culturale valida e variata – dichiara l’Assessore alla Cultura Chiara Papetti –. Mi auguro che le scelte fatte possano incontrare il gusto dei cittadini e alimentare ulteriormente l'amore che la città nutre per il teatro».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riflettori puntati sul palco del Troisi

MilanoToday è in caricamento