Mercoledì, 16 Giugno 2021
San Donato

Cantieri Tem e Paullese nel mirino

Intensificati i controlli sui mezzi di trasporto per scongiurare depositi illeciti di inquinanti

Inquinanti sotto il terreno della Brebemi

Dopo lo scandalo Brebemi, nel cui tratto venivano sversati inquinanti di tutti i tipi, i cantieri di Tem e Paullese sono finiti sotto la lente d’ingrandimento della polizia stradale di San Donato.

Nel corso del 2013 sono stati intensificati i controlli sui veicoli commerciali, da 1800 a 2300, un’opera di prevenzione al fine di scongiurare la possibilità di discariche abusive. A fronte di maggiori controlli sono solo due le contestazioni relative alla mancata compilazione dei formulari necessari per il trasporto di rifiuti speciali. Molto meno rispetto al 2012 quanto erano scattate due denunce proprio per sversamenti inquinanti nella zona.

Eppure nell’anno appena terminato a destare preoccupazione è stata l’impennata delle sanzioni per sovraccarico, ossia il trasporto in eccedenza di materiali rispetto a quanto stabilito dalle carte di circolazione Sotto osservazione dunque anche il trasporto merci con 230 violazioni riscontrate per “sovraccarico” e multe per circa 30mila euro (le sanzioni contemplate vanno da un minimo di 40 fino ad un massimo di 419 euro, secondo il grado di sovraccarico).

Il corpo della polizia locale di San Donato che effettua questa tipologia di controlli può contare su 23 agenti ai comandi dell’ispettore capo Gabriele D’Angelo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantieri Tem e Paullese nel mirino

MilanoToday è in caricamento