San Giuliano MilaneseToday

Il carabiniere "muratore" incastra il pusher "carismatico" con la 38 special: arrestato

In manette è finito un uomo italiano di 48 anni. A casa sua trovata una pistola 38 special

Il nascondiglio e l'arma

Il suo carisma, riconosciuto nel quartiere, probabilmente lo mostrava anche andandosene in giro armato. Tanto che la pistola, nonostante non fosse più così recente, era tenuta in uno stato perfetto, come se fosse stata maneggiata poco tempo fa. E con ogni probabilità a metterlo nei guai è stato proprio l'ultimo utilizzo, che ha lasciato una traccia evidente che non è sfuggita ai carabinieri. 

Un uomo di quarantotto anni - un italiano con precedenti per droga - è stato arrestato giovedì sera dai militari a San Giuliano Milanese con l'accusa di ricettazione e detenzione di arma clandestina.

Per qualche giorno - da quando con una "soffiata" avevano scoperto che il 48enne era tornato a gestire un'importante piazza di spaccio -, i carabinieri lo hanno tenuto d'occhio e hanno controllato i suoi spostamenti. Durante i pedinamenti, a conferma del fatto che non si trattasse di un semplice pusher di strada, gli investigatori hanno notato che l'uomo non incontrava mai i clienti, ma sempre e solo altri spacciatori e quasi sempre nelle vicinanze di alcuni box.

Così, giovedì sera - dopo l'ennesimo appuntamento - i militari hanno deciso di bloccare e perquisire il 48enne, che è risultato pulito. La vera sorpresa, però, è arrivata da casa sua, dove uno degli uomini dell'arma impegnati nella perquisizione ha notato una strana "toppa" di stucco su un muro accanto a una delle porte.

A quel punto, al carabiniere è bastato strofinare un dito sullo strato per accorgersi che quella "toppa" era stata fatta pochi giorni prima. Da lì, dopo aver sfondato il muro, è sbucata una pistola Smith & Wesson 38 special a canna lunga, risultata rubata nel 2008 a Lodi e perfettamente funzionante.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per l'uomo, che - secondo quanto riferiscono i carabinieri - in zona è molto conosciuto per la sua attività di spaccio e proprio per la sua capacità di "imporsi" su amici e rivali, sono scattate le manette. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: lockdown totale per Milano e la Lombardia? Fontana smentisce

  • Anche a Milano esplode la rabbia, rivolta anti Dpcm: molotov, bombe e assalto alla regione

  • Mara Maionchi ricoverata per coronavirus a Milano

  • Follia a Il Centro di Arese, fratelli aggrediscono i carabinieri: "Infame, adesso ti taglio la gola"

  • Lombardia, nuova ordinanza: confermato il coprifuoco, recepite le regole del Dpcm

  • Bollettino coronavirus: 5mila contagi in Lombardia, boom di ricoveri. Ecco la situazione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento