menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Mucca Carlotta

Mucca Carlotta

Ignoti rapiscono mucca Carlotta

Il simbolo della storica cascina sangiulianese da martedì mattina non è più al suo posto, trafugato da ignoti durante la notte

Finta mucca in vetroresina, Carlotta è da cinque anni la mascotte dell’omonima cascina, la vedetta posta su via Tolstoj che invitava i clienti a visitare lo spaccio e gli animali di una delle eccellenze di San Giuliano.

La brutta sorpresa, martedì mattina, ha fatto sobbalzare i gestori. Il massiccio animale inizialmente veniva tenuto nel locale dei distributori automatici, per poi essere trasferito all’aria aperta.

Ogni giorno veniva ritirato al calare del buio. Da appena un mese si era optato per un’esposizione continuata, con la statua collocata 24 su 24 sull’incrocio tra via Tolstoj e la strada che conduce allo spaccio.

Effetto sorprendente la vicinanza dimostrata dai sangiulianesi, allertati dal tam-tam via Facebook di un annuncio che in poco tempo ha raggiunto oltre 2mila persone. A decine sono piovuti gli attestati di solidarietà, anche attraverso messaggi privati.

Tra i commenti postati sul social network, c’è anche chi, in un picco di trasporto emotivo, ha lanciato l’estemporanea proposta di «una colletta per ridare la mucca alla Carlotta».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento