menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lo store Bindi a San Giuliano

Lo store Bindi a San Giuliano

Bindi, cassa integrazione contro i licenziamenti: riduzione personale del 25%

L'azienda presenta un piano che prevede una serie di misure per ridurre i costi e quindi evitare il licenziamento di 150 persone

Il colosso dolciario di Sesto Ulteriano, la Bindi, ha presentato un piano che, se sottoscritto dalle unità sindacali e sostenuto quindi dalla maggioranza dei lavoratori, si tradurrà innanzitutto nella cassa integrazione straordinaria per due anni, insieme ad altre misure per ridurre i costi in una fase in cui, a fronte della crisi, Bindi a fine settembre aveva annunciato un piano di ristrutturazione aziendale.

Nel caso in cui la proposta venisse bocciata, l’azienda ha già consegnato una bozza del documento con cui verrebbe fatta partire la mobilità.

Ciò significherebbe una forbice sui posti di lavoro per far fronte agli esuberi che rappresentano circa il 25% dell’organico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento