San Giuliano Milanese

Ennesima aggressione a un tabaccaio di Melegnano

Tutto si è svolto in pochi attimi, fortunatamente senza gravi danni, ma solo con tanto spavento da parte della vittima

Ancora una tentata rapina ai danni del 70enne Piero Bastia, gestore della tabaccheria Jolly in via 23 Marzo a Melegnano. L'aggressione è avvenuta nella tarda serata di martedì 20 dicembre quando, attorno alle 21, il tabaccaio e sua moglie stavano rientrando a casa, nel quartiere Montorfano alla periferia est Melegnano.

Giunti davanti al cancello di casa, la moglie è scesa dalla macchia ed è salita in casa mentre il marito è andato a parcheggiare l'auto nel box. A questo punto i malviventi, pare due giovani italiani, sono entrati in azione: sono scesi nei box e, armi alla mano, hanno intimato al tabaccaio l'incasso della giornata. Il Bastia non aveva con sé l'incasso ecco perché i due rapinatori, dopo averlo malmenato, hanno tentato di rubargli la catena d'oro.

Pensando di agire indisturbati, in quando si trovavano in un garage seminterrato, i due rapinatori non hanno fatto caso alla giovane donna che stava passando, la quale, allarmata dall'aggressione in corso ha incominciato ad urlare attirando l'attenzione della moglie del tabaccaio e anche altri abitanti della zona che si sono affacciati alle finestre per capire cosa stava accadendo.

Capendo di essere ormai scoperti i due giovani malviventi si sono dati alla fuga correndo in direzione Montorfano, un piazzale dove probabilmente avevano parcheggiato l'auto per la fuga e con la quale hanno fatto perdere le tracce. Nel frattempo sono arrivate le forze dell'ordine che, dopo un minuzioso sopralluogo nei box, hanno avviato subito le ricerche in tutta l'area melegnanese, mentre non è stato necessario l'intervento dei soccorritori in quanto il tabaccaio fortunatamente non era ferito ma solo tanto spaventato

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ennesima aggressione a un tabaccaio di Melegnano

MilanoToday è in caricamento