San Giuliano Milanese

Ok sulla nuova gestione delle mense a San Giuliano

Stabilità finanziaria, occupazionale e copertura del servizio: questo è stato concordato dal 1 gennaio 2012 al 31 agosto 2015

Alessandro Lorenzano, primo cittadino

A San Giuliano è stato raggiungo un accordo per il nuovo servizio di mensa scolastica tra i sindacati e le aziende vincitrici della gara d'appalto. Determinante è stato il tavolo tecnico, promosso dal sindaco, che commenta: "Sono stati confermati tutti i posti di lavoro: l'attenzione mostrata dal comune ha contribuito concretamente al raggiungimento del risultato più importante, che tocca da vicino i lavoratori e le lavoratrici". Dal comune si sottolinea inoltre: "Sono state coinvolte tutte le parti interessate, al fine di affrontare le criticità che sussistevano e che, ora, sono state superate.

A favore delle famiglie e delle scuole, sono state introdotte innovazioni e migliorie al servizio: ci sono importanti cambiamenti dal punto di vista delle attrezzature, dell'organizzazione e della qualità del cibo. E' stato fatto un investimento straordinario:quasi diciassette milioni di euro così preventivati: lo stanziamento iniziale è pari a quasi 8 milioni di euro, 7.660.000. All'impegno economico previsto si aggiungerebbero ulteriori 8.150.400 euro, qualora l'amministrazione comunale decidesse di prorogare il contratto per altri 4 anni scolastici, con 450 mila pasti annui; si sommerebbero ulteriori 950mila euro per l'eventuale affidamento della progettazione ed esecuzione dei lavori relativi alla riorganizzazione funzionale dei due attuali centri di cottura, operativi presso la media Fermi e le elementari Cavalcanti.Oltre alla stabilità finanziaria e occupazionale, è importante anche l'aspetto riguardante la copertura del servizio: l'appalto comprende il periodo che va dal 1 gennaio 2012 al 31 agosto 2015".

Ulteriori novità riguardano: la presenza di 4 dietisti; la realizzazione di sei linee self-service nei plessi elementari di: Cavalcanti, Rodari, Montessori, Giovanni XXIII, di Sesto Ulteriano e media Fermi; l'introduzione di nuove attrezzature quali cappe a parete e centrali, tavoli refrigerati, tavoli armadiati, scaffali, cella carni, sostituzione di tutti i termobox.

Il personale operante presso tali strutture riceverà inoltre un'adeguata formazione e addestramento nel corso dei quattro anni previsti. Sono previste iniziative di educazione alimentare, visite guidate e corsi di cucina per bambini, oltre ad attività finalizzate alla riduzione degli scarti con premi per la scuola che produrrà meno avanzi. Inoltre, sarà stipulata una convenzione per la distribuzione degli avanzi con finalità sociale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ok sulla nuova gestione delle mense a San Giuliano

MilanoToday è in caricamento