Segrate

Treni fermi, palazzi evacuati e nessun sorvolo aereo: Segrate si prepara al "bomb day"

Le operazioni inizieranno all'alba di sabato 10 luglio, verranno fatte brillare due bombe con oltre 200 kg di esplosivo

Strade chiuse, palazzi evacuati. Treni fermi e nessun sorvolo aereo. Segrate si prepara al suo, secondo, "bomb day", dopo che già lo scorso 2 maggio la città si era fermata per le operazioni di brillamento di una bomba della II guerra mondiale. Il copione verrà replicato nel weekend di sabato 10 luglio quando il 10° Reggimento Genio Guastatori di Cremona rimuoverà due bombe della secondo conflitto mondiale ritrovate durante i lavori di scavo nell'area di cantiere presso il Terminal Merci dello Scalo ferroviario di Via Rivoltana.

Le bombe sono due bestione di fabbricazione inglese lunghe circa un metro ciascuna. La prima è una MC modello MK II (227 kg di peso complessivo con all'interno 107,5 kg di esplosivo Torpex), la seconda è una MC modello MK IV (226 kg di peso complessivo con all'interno 105 kg di esplosivo Torpex).

Sabato 10 luglio, i militari del 10° Reggimento Genio Guastatori rimuoveranno i dispositivi di innesco sul posto e successivamente trasporteranno l'ordigno neutralizzato nel sito di brillamento individuato presso l'area verde del comune di Segrate, tra le vie Bruno Buozzi e Gaber. Le operazioni di brillamento verranno eseguite domenica 11 luglio. Gli specialisti dell'Esercito Italiano hanno già provveduto a creare le strutture di contenimento intorno agli ordigni (le cosiddette camera di espansione) per ridurre i potenziali danni causati da un'esplosione accidentale, limitando così il raggio di sicurezza da 1.386 metri a poco meno di 500. Per eseguire in sicurezza le operazioni di "despolettamento", la zona dovrà essere totalmente evacuata, per un raggio pertanto di 447 metri, con conseguente blocco della circolazione stradale, ferroviaria e aerea, e interdizione delle aree verdi.

I palazzi evacuati

Per permettere che le operazioni di disinnesco si svolgano in sicurezza è stata creata una zona rossa di 447 metri. Dalle 7 verranno fatti evacuare obbligatoriamente i residenti delle vie:  

  • Dante - Tutti i numeri civici
  • Rivoltana - Civici dal 19 al 92
  • Circonvallazione idroscalo - Civici 29, 31, 33, 35, 37

Nelle strade saranno sospese tutte le attività commerciali.

"Prima di lasciare libere le abitazioni - ha sottolineato il comune - si dovrà":

  • chiudere le valvole del gas e il rubinetto principale dell’acqua
  • lasciare le finestre aperte con le tapparelle abbassate o le persiane chiuse

Le vie chiuse dalle 9

"La zona interessata dalle operazioni di disinnesco verrà chiusa al traffico veicolare e pedonale. Saranno sospese tutte le attività commerciali" a partire dalle 9.

Blocco accessi stradali, pedonali e ciclabili elencati:

  • Via Rivoltana (SP14) dal rondò di San Felice (via Morandi/San Bovio)
  • (è ammessa la circolazione alla Frazione Tregarezzo- sino all’ultimo edificio, con entrata e uscita dall’unica strada - controsenso- in rotonda presidiata dalla polizia locale)
  • Rondò di via Rivoltana via Novegro con blocco della circolazione sia veicolare che pedonale
  • Rondò SP15 bis con deviazione obbligatoria su via Jannacci

Il piano per la fase di brillamento

"Durante le operazioni di trasporto degli ordigni fino alla zona di brillamento saranno bloccati gli accessi elencati:

  • Svincolo e strada lungo SP14 bis direzione Peschiera Borromeo
  • Via San Bovio rondò IBM in direzione Peschiera Borromeo
  • SP14 bis da Peschiera Borromeo in direzione Segrate
  • Via Gaber
  • Via Trieste di Peschiera Borromeo in direzione Segrate"

Per i cittadini evacuati sarà allestita un’area accoglienza nella scuola di Novegro, con servizio di trasporto gratuito in caso di necessità. Sono previste anche delle aree all’interno del parco Idroscalo presso le quali saranno predisposti dei gazebo. 

Il centro vaccinale di Novegro - ha specificato il comune - resterà aperto ma sarà raggiungibile da Milano. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treni fermi, palazzi evacuati e nessun sorvolo aereo: Segrate si prepara al "bomb day"

MilanoToday è in caricamento