rotate-mobile
Segrate Segrate / Via Rodolfo Morandi

"Buia, senza bagni e con pochi parcheggi": ecco la stazione di Segrate

La denuncia della lista Segrate Nostra. Presto un'interrogazione in consiglio regionale

I treni passano e (Trenord permettendo) anche a ritmo sostenuto: ogni quarto d'ora dalle sette di mattina a mezzanotte. Ma sui servizi, la stazione di Segrate è decisamente carente. Innanzitutto non esiste una biglietteria: per comprare i tagliandi occorre recarsi in comune e in alcune rivendite in città. E - da quello che denuncia la lista Segrate Nostra - mancano anche i gabinetti e posti al chiuso per aspettare i treni al caldo. Per non parlare dell'illuminazione, che "illumina poco". E i parcheggi esterni, insufficienti rispetto al numero di persone che si recano a Milano in treno.

"La riqualificazione della stazione ferroviaria era indicata nelle linee programmatiche del sindaco per il 2010-2015", denuncia la lista di opposizione affermando che la "fermata" è invece ancora come un "cantiere incompiuto". La questione verrà sollevata sia in consiglio comunale sia, attraverso Paolo Micheli del Patto Civico Ambrosoli, in quello regionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Buia, senza bagni e con pochi parcheggi": ecco la stazione di Segrate

MilanoToday è in caricamento