Segrate

Segrate, un pitone di quasi un metro trovato 'congelato' nel palazzo: caccia al proprietario

L'animale era in uno stato di ibernazione, ora sta bene. Potrebbe essere stato abbandonato

Il pitone

Incontri decisamente particolari per il portiere di un condominio di Segrate. Mercoledì pomeriggio, infatti, dopo essere andato nello scantinato del "suo" edificio, l'uomo si è trovato davanti un pitone reale di circa ottanta centimetri praticamente immobile nel corridoio che porta alle cantine. 

Il portiere, anche sfruttando il fatto che il serpente non reagisse a nessuno stimolo, lo ha preso e messo in una scatola per poi avvisare l'ufficio tutela animale del comune. Sul posto, a quel punto, sono intervenuti i volontari dell'Ente nazionale protezione animali, Enpa, che hanno preso in carico il pitone reale. 

"Essendo gennaio le temperature sono abbastanza basse e il serpente che è un animale a sangue freddo era in uno stato di ibernazione - ha spiegato Ermanno Giudici, presidente dell'associazione -. Adesso il serpente fortunatamente sta bene ed è presso la nostra struttura". 

Resta da capire, però, cosa ci facesse lì il rettile. "Non è difficile che l’animale non sia riuscito a scappare da una teca ma che possa essere stato abbandonato", l'amara constatazione di Giudici, che ha dato il via alla "caccia" al padrone. "Speriamo - ha detto il presidente Enpa - che leggendo questo appello il proprietario riconosca il proprio pitone e ci contatti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Segrate, un pitone di quasi un metro trovato 'congelato' nel palazzo: caccia al proprietario

MilanoToday è in caricamento