rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Segrate Segrate

Scritte che inneggiano al duce e svastiche a Segrate (Milano)

Il sindaco Micheli le ha fatte subito rimuovere

Una svastica (disegnata male, come è tipico dei neofascisti) e una frase che inneggia al duce. Con questi segni qualcuno aveva vandalizzato un sentiero all'interno del parco Europa di Segrate, hinterland est di Milano. Ma il sindaco Paolo Micheli ha fatto subito cancellare tutto.

"Segrate è una città democratica, accogliente e profondamente antifascista. Non c'è posto per queste idiozie!", ha commentato sui social il primo cittadino postando alcune immagini che ritraggono un paio di operatori intenti a lavare via le scritte dal cemento.

La cittadina a est di Milano non è nuova a questo genere di vandalismi. Tra gli altri episodi accaduti negli ultimi anni si ricorda quello denunciato da Viviana Mazzei, l'ex assessore al comune di Segrate a cui avevano danneggiato l'auto incidendo una svastica. "Grazie neofascisti di Redecesio, sappiamo benissimo chi siete", aveva commentato Mazzei.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scritte che inneggiano al duce e svastiche a Segrate (Milano)

MilanoToday è in caricamento