rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Segrate Segrate

Segrate potenzia e finanzia la scuola pubblica

L'amministrazione comunale vuole rimanere un punto di riferimento per le scuole di Segrate, per questo assicura il sostegno economico necessario anche per quest'anno, dopo i 180mila euro dell'anno scorso

Nell’anno 2009/2010 il sistema scolastico attraverserà una fase di riorganizzazione, conseguenza delle riforme approvate nei mesi scorsi. In questo momento di cambiamenti e assestamenti, didattici e organizzativi, l’Amministrazione Comunale continuerà a essere punto di riferimento per le scuole e le famiglie di Segrate, assicurando il necessario sostegno all’azione formativa, attraverso il consolidamento e l’estensione di interventi messi in campo già negli scorsi anni”. E’ quanto ha detto l’assessore ai Servizi Educativi Guido Pedroni ieri nella seduta di presentazione del Piano dell’Offerta Formativa 2009-2010, approvato pressoché all’unanimità dal Consiglio comunale. Presenti anche i dirigenti scolastici degli istituti del territorio.
 
Sono sempre più consistenti le cifre stanziate dall’Amministrazione per sostenere le scuole, con oltre 180 mila euro messi a bilancio per il 2008-2009 solo per i contributi relativi ai progetti scolastici. L’importo sale considerevolmente fino a un milione e mezzo di euro se si aggiungono gli interventi realizzati direttamente dal Comune, come il teatro scuola, il prescuola e doposcuola, le attività motorie, le iniziative di educazione alimentare, ambientale, stradale e alla lettura, l’orientamento scolastico, il trasporto alunni e il servizio di refezione, i contributi alle famiglie per la frequenza e il merito (buoni libro, borse di studio), per citare alcune delle tante voci. “Un impegno – commenta Pedroni - che colloca il Comune di Segrate ai vertici tra le Amministrazioni dell’Area della Martesana per quanto riguarda il sostegno all’attività formativa delle scuole”.
 
Per l’anno a venire, relativamente alla qualità dell’offerta formativa, saranno garantiti gli elevati standard anche quantitativi raggiunti negli ultimi anni, sia mediante il finanziamento di progetti proposti dalle scuole, sia promuovendo direttamente attività negli ambiti citati. Sarà inoltre favorito un maggior impiego delle vivaci risorse culturali ed educative del territorio per supportare ancor meglio la didattica dei docenti, creando un canale di dialogo e confronto con le associazioni culturali e di volontariato della città: in particolare si utilizzerà l’Auditorium Comunale “Arturo Toscanini” per la realizzazione di spettacoli teatrali per le scuole.
 
La qualità dell’insegnamento sarà sostenuta anche mediante innovazioni tecnologiche nelle strutture scolastiche che consentiranno un più agevole utilizzo degli strumenti multimediali, ormai indispensabili nella moderna didattica; tramite il segnale wi-max le scuole potranno fruire di collegamenti internet ad alta velocità senza fili.
 
Per rispondere alle istanze dei genitori lavoratori, il Comune estenderà inoltre l’offerta di servizi di prolungamento scolastico pomeridiano nelle scuole primarie e nelle scuole secondarie di 1° grado, consentendo quindi agli studenti di fruire di strutture e servizi educativi anche dopo il termine delle attività ordinarie; il servizio di doposcuola è stato prolungato infatti fino alle 17.30 nelle scuole primarie. E’ stato introdotto per la prima volta anche nelle scuole secondarie di 1° grado.
E’ previsto un accordo con i dirigenti scolastici per l’impiego dei loro docenti nei corsi scolastici integrativi.
 
Sarà inoltre migliorata ulteriormente la mobilità scolastica, grazie alla riorganizzazione del sistema di trasporto pubblico locale, favorendo anche la realizzazione di iniziative promosse in rete dalle scuole del territorio.
 

Oltre a definire gli interventi di programmazione per l’anno scolastico 2009/2010, con il Piano per il Diritto allo Studio vengono già stabiliti anche i criteri per l’erogazione dei buoni libro comunali e per l’organizzazione delle attività integrative per l’anno scolastico 2010/2011. In questo modo sarà possibile fornire alle famiglie, già nel 2009/2010, le corrette informazioni in sede di iscrizione all’anno successivo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Segrate potenzia e finanzia la scuola pubblica

MilanoToday è in caricamento