Segrate

Redecesio, trovato scheletro in struttura da abbattere: è giallo

Il ritrovamente è avvenuto questa mattina. Si è riusciti a risalire all'identità del cadavere grazie ad uno zainetto dell'uomo contenente alcuni documenti. Si tratta di uomo ucraino di 42 anni. La morte probabilmente un anno fa. Da accertare le cause

Lo scheletro di un uomo, ucraino, di 42 anni, è stato ritrovato questa mattina all'interno della vecchia struttura a Redecesio, frazione di Segrate. A fare la macabra scoperta alcuni operai intervenuti sul posto per abbattere la struttura.

I carpentieri stavano procedendo alla demolizione del tetto del capannone quando sono spuntate le ossa di uno scheletro umano. I carabinieri di Segrate e del Nucleo Operativo di San Donato Milanese subito chiamati dalla direzione dei lavori sono immediatamente giunti sul posto.

Hanno trovato nel sottotetto accanto al corpo uno zainetto che ha consentito di risalire all'identità della vittima. Ocheret Oleksander, questo il suo nome, era probabilmente un senzatetto che aveva trovato in quel luogo un rifugio dove probabilmente passava le notti.


Nello zainetto, infatti, oltre a qualche effetto personale sono state trovate anche varie tessere di associazioni di volontariato e della caritas, presso le cui mense l'uomo si rifocillava. Lo stato del cadavere fa pensare ad un prolungaro periodo di esposizione alle intemperie del corpo, probabilmente la morte risale all'inverno scorso. La salma è stata affidata, per ordine della magistratura, alle autorità sanitarie per ulteriori accertamenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Redecesio, trovato scheletro in struttura da abbattere: è giallo

MilanoToday è in caricamento