menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Fb/Paolo Micheli

Foto Fb/Paolo Micheli

Segrate (Milano), scarica rifiuti per strada: "Zozzone beccato da fototrappola"

L'uomo è stato multato e poi obbligato a mettere di nuovo in auto le masserizie che avrebbe voluto abbandonare in giro

Si è fermato sul ciglio della strada per abbandonare una grossa quantità di rifiuti. Ma purtroppo per lui le fototrappole hanno registrato tutto avvertendo la polizia locale che è subito intervenuta sul posto multandolo e poi obbligandolo a mettere di nuovi in auto tutte le sue masserizie che avrebbe voluto lasciare in giro. L'accaduto a Segrate, hinterland est di Milano, nei giorni scorsi.

"Zozzoni e amici degli zozzoni - ha commentato l'episodio il sindaco della cittadina, Paolo Micheli su Facebook -, fate girare la voce: Segrate ha avviato la battaglia contro gli scaricatori seriali. Troppi soldi dei cittadini finiscono ogni anno nella raccolta delle discariche abusive e nella riparazione di atti vandalici".

"Grazie alle nuove tecnologie e alla prontezza e professionalità dei nostri agenti - ha proseguito il primo cittadino -. Ma noi puntiamo anche e soprattutto su costanti iniziative indirizzate alle nuove generazioni di sensibilizzazione al bene comune e al rispetto dell’ambiente; sono certo che così riusciremo a vincere la nostra battaglia di civiltà".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

Coronavirus

Milano, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio: "Non è punizione". Le regole

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento