menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'assessore ai servizi alla persona di Sesto Roberta Perego

L'assessore ai servizi alla persona di Sesto Roberta Perego

Aiuti alle famiglie di Sesto San Giovanni con figli disabili

Si chiama "Autonomie in corso" ed è un progetto che vuole rispondere alle necessità e ai bisogni di questi nuclei familiari

Sperimentare un approccio d’intervento efficace per aiutare le famiglie con figli con grave disabilità. E’ questo lo scopo del progetto “Autonomie in corso” della Cooperativa sociale Icaro 2000 che, con la collaborazione del comune di sesto San Giovanni, ha partecipato e vinto il bando per un cofinanziamento ai sensi della legge regionale 23.

Il progetto intende rispondere al bisogno di sostegno alle famiglie nelle quali siano presenti figli con una grave disabilità (psicomotoria, autismo) attraverso una presa in carico sia dei minori, sia delle loro famiglie attraverso attività strutturate per incrementare l’autonomia, migliorare l’area motoria, cognitiva e delle autonomie personali, accrescere lo sviluppo individuale e la socializzazione.

Grazie all’attività del gruppo di lavoro, composto dalla responsabile del progetto Sara Colombo, dalla psicologa clinica Laura Manigrasso, da 4 educatori professionali e da un supervisore, saranno inoltre offerti alle famiglie che parteciperanno al progetto (20 in tutto) supporti come gruppi di condivisione su temi specifici e attività di tempo libero - sia come occasioni di socializzazione e integrazione, sia per aumentare l’autonomia dei figli e garantire momenti di sollievo per i genitori – oltre a colloqui psicologici ed educativi individuali.

Il progetto sia avvale della partnership di ASPED (Associazione sestese persone disabili) e GCS (Gestione centri sportivi) e della collaborazione del Comune di sesto, ANGSA Lombardia (Associazione nazionale genitori soggetti autistici), COLCE (Cooperativa Lotta contro l’emarginazione), La Nostra Famiglia e MOSAICO (cooperativa sociale di Segrate).

“La collaborazione con le cooperative sociali e del terzo settore – ha dichiarato l’assessore ai servizi alla persona Roberta Perego – è fondamentale per integrare il supporto garantito dal settore pubblico a quelle famiglie che hanno minori con gravi difficoltà psicofisiche. L’unione di competenze, professionalità, capacità di intervento e monitoraggio dei bisogni consente non solo di proseguire con efficacia su strade tracciate in precedenza ma anche, come in questo caso, di iniziare percorsi innovativi. Ringrazio di cuore Icaro 2000 e tutte le realtà che hanno permesso di vincere questo bando regionale”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento