Sesto San Giovanni Via Roma

Bloccato in vetta con temperature vicino a -10: escursionista salvato dal soccorso alpino

È successo nella giornata di lunedì sul Pizzo Scalino (Sondrio), protagonista un escursionista 71enne Sesto, salvato dopo una lunga operazione notturna durata 12 ore

Soccorritori del soccorso alpino (immagine repertorio)

Era salito fino a 3.100 metri sul Pizzo Scalino (Sondrio), ma dopo essere arrivato in vetta si è trovato in difficoltà: disorientato e stanco non riusciva a scendere verso valle. È stato salvato dal soccorso alpino dopo una lunga operazione notturna durata 12 ore. È successo nella giornata di lunedì, protagonista del fatto: un escursionista 71enne di Sesto San Giovanni.

L'uomo — bloccato in quota con temperature sottozero — intorno alle 19 ha chiesto aiuto al 118. Sono intervenuti i tecnici della VII Delegazione Valtellina - Valchiavenna del Soccorso alpino. I tecnici hanno dovuto affrontare, al buio, una traversata difficoltosa per raggiungere la parete nord, itinerario che presentava tratti con neve ghiaccio e con temperature vicino ai -10 gradi.

Fortunatamente i soccorritori sono sempre riusciti a mantenere il contatto telefonico per avere e dare indicazioni. Quando lo hanno raggiunto, l’escursionista era infreddolito e affaticato ma illeso. Sono state necessarie un paio d’ore per arrivare su un terreno più agevole. Insieme hanno raggiunto il rifugio Cristina, all’Alpe Prabello, e poi sono scesi tutti a valle. L’intervento si è concluso intorno alle 7 di martedì.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bloccato in vetta con temperature vicino a -10: escursionista salvato dal soccorso alpino

MilanoToday è in caricamento