Giovedì, 24 Giugno 2021
Sesto San Giovanni Viale Tommaso Edison

General Electric, ancora incerto il futuro dello stabilimento di Sesto San Giovanni

Nella giornata di martedì si è svolto un tavolo al Ministero dello sviluppo economico. Il governo ha chiesto a G.E. di mantenere la produzione negli stabilimenti alle porte di Milano

Lavoratori General Electric durante una protesta (immagine repertorio)

È ancora incerto il futuro dello stabilimento General Electric di Sesto San Giovanni. Nella giornata di martedì 6 settembre si è svolto un incontro al Ministero dello Sviluppo economico a cui hanno partecipato il viceministro Teresa Bellanova, la prima cittadina di Sesto Monica Chittò e delle organizzazioni sindacali nazionali e territoriali.

Al tavolo è prevalsa la posizione netta del governo: a fronte di un'azienda ferma sulle sue posizioni, il viceministro Teresa Bellanova ha riconosciuto l'atteggiamento positivo e costruttivo delle Istituzioni e delle organizzazioni sindacali. Non solo: ha ribadito la posizione del governo richiedendo a General Electric l'impegno per il mantenimento della produzione a Sesto. Al fine di trovare una soluzione industriale alla vicenda, il governo ha anche richiesto una proroga della scadenza del 30 settembre per l'avvio degli eventuali licenziamenti e l'aggiornamento dell'incontro al 26 settembre. 

«Riteniamo l'incontro di oggi molto positivo — chiosa Monica Chittò —  poiché è stato ribadito con forza dal Viceministro Bellanova l'impegno del Governo per il mantenimento della produzione a Sesto, come da noi richiesto fin dall'inizio della vertenza. Ci aspettiamo che il 26 Ge si ripresenti al tavolo con "i compiti a casa" fatti, con una proposta concreta all'altezza di una multinazionale come GE e che faccia ogni sforzo per trovare una soluzione industriale entro l'anno».

«La posizione netta assunta dal governo e condivisa dalle organizzazioni sindacali e dalle istituzioni locali – incalza Rosario Rappa, segretario nazionale della Fiom – dovrà determinare una modifica della posizione ad oggi assunta da Ge già a partire dal prossimo incontro, per consentire una gestione non traumatica della vertenza che per quanto riguarda la Fiom non dovrà prevedere nemmeno un licenziamento»

Mercoledì mattina è stata indetta presso lo stabilimento di Sesto San Giovanni un’assemblea sindacale dei lavoratori alla quale parteciperà anche il Sindaco di Sesto.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

General Electric, ancora incerto il futuro dello stabilimento di Sesto San Giovanni

MilanoToday è in caricamento