menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Latitante arrestato per colpa di un semaforo "bruciato"

Un peruviano a Sesto San Giovanni è stato arrestato. L'individuo, ricercato e alla guida senza patente, è stato tradito da un semaforo rosso non rispettato. La polizia notando l'infrazione ha chiesto all'uomo di fermarsi. Dai successivi controlli si è scoperta la sua fedina penale

Ricercato e con precedenti penali, un peruviano stava riuscendo a farla franca. Latitava tra Milano e l'hinterland riuscendo a non pagare i suoi debiti con la giustizia. Quando però ha "bruciato" un semaforo con il rosso a Sesto San Giovanni, le sue velleità di moderno fuggiasco sono dovute arenarsi.

L'uomo, visto da una volante della polizia mentre faceva l'infrazione, è stato immediatamente fermato. Al momento della richiesta degli agenti di patente e libretto, il sudamericano ha prima detto di non avere com sé i documenti e poi fornito false generalità. Questo suo bluff, però, non è valso a nulla, da un successivo controllo è uscita fuori la sua reale "fedina penale". Arresto repentino e trasferimento istantaneo al carcere di San Vittore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento