Sesto San GiovanniToday

Sesto, per le donne con burqa e niqab vietato entrare in comune: "È per la sicurezza di tutti"

L'annuncio del sindaco Roberto Di Stefano. La decisione segue la legge regionale del 2015

O a volto scoperto. O niente. Sesto San Giovanni dichiara off limits il proprio comune - e tutti gli edifici pubblici - alle donne di religione islamica che indossano burqa e niqab. 

Ad annunciare la nuova norma è stato il sindaco Roberto Di Stefano, l'esponente di Forza Italia che lo scorso anno ha strappato Sesto - l'ei fu Stalingrado d'Italia - al centrosinistra.

La novità, contenuta nel regolamento di polizia locale, tecnicamente vieta l'ingresso negli uffici di piazza Resistenza, negli ospedali pubblici e in tutti gli altri edifici comunali a chiunque abbia il volto coperto - tanto che la norma include anche caschi e passamontagna -, ma inevitabilmente la vera grande sorpresa sono proprio i veli islamici. 

"D'ora in poi, negli edifici pubblici, è vietato l'ingresso col volto coperto - ha esultato Di Stefano -. La norma è contenuta nel nuovo regolamento di polizia urbana e segue la normativa regionale sul tema. Vietato, negli uffici comunali, l'accesso a chi porta il casco, passamontagna, burqa e niqab. Un'altra decisione - ha concluso - per la sicurezza dei cittadini". 

Il primo a fare questo passo, nel dicembre del 2015, era stato l'allora governatore Roberto Maroni, che aveva approvato una legge regionale divenuta attiva il 1 gennaio 2016 e "ricevibile" dai vari comuni proprio attraverso il regolamento di polizia locale. 

"I gravi episodi di terrorismo che si sono verificati nelle ultime settimane - aveva spiegato all'epoca Simona Bordonali, assessore alla sicurezza - ci hanno indotto a rafforzare le misure di sicurezza. La Regione Lombardia si muove in anticipo rispetto al governo italiano e interviene per quanto di propria competenza per garantire la sicurezza di dipendenti, operatori e visitatori esterni”

Foto - Di Stefano presenta la nuova norma

no burqa sesto-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, la Lombardia è zona arancione: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

  • Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

  • Milano, il negozio vieta l'ingresso "alle persone vaccinate di recente": il cartello diventa virale

  • Da oggi al 15 gennaio Lombardia in zona arancione, cosa si può fare e cosa no

  • Fontana: "Lombardia zona rossa, non ce lo meritavamo"

Torna su
MilanoToday è in caricamento