rotate-mobile
Sesto San Giovanni Sesto San Giovanni / Via Roma

«Verità per Giulio Regeni», Sesto risponde all'appello

L'amministrazione comunale sostiene la campagna lanciata da Amnesty International e ha affisso due striscioni sulla biblioteca e sul municipio

Anche Sesto San Giovanni ha aderito alla campagna «Verità per Giulio Regeni» — ricercatore universitario italiano torturato e ucciso in Egitto a inizio 2016 — lanciata da Amnesty International Italia e dal quotidiano La Repubblica.

Il comune di Sesto, in particolare, ha affisso due striscioni gialli con la scritta Verità per Giulio Regeni sul palazzo del Comune e sulla Biblioteca centrale di via Dante. Non solo altri striscioni «virtuali» campeggiano sul sito istituzionale e sul profilo Facebook del municipio.

Alla campagna hanno finora aderito molti comuni e regioni italiane (tra cui Milano, Bologna, la regione Toscana e Puglia), biblioteche, scuole ed università (come l'Università Statale di Milano e il Politecnico), numerose testate giornalistiche, associazioni e privati cittadini.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Verità per Giulio Regeni», Sesto risponde all'appello

MilanoToday è in caricamento