Sesto San Giovanni Viale Tommaso Edison

Visita i lavoratori della GE in assemblea permanente: Chittò allontanata dalle guardie

È successo nella serata di sabato. La prima cittadina: «trovo grave che ci sia stato impedito di effettuare riprese fotografiche che documentassero la lotta dei lavoratori»

Lavoratori General Electric in assemblea permanente (foto Fiom Cgil/Fb)

«Un sindaco ha il diritto e il dovere di far visita ai lavoratori che difendono la loro fabbrica e con essa, un pezzo stesso di città». È il commento della prima cittadina di Sesto San Giovanni che nella serata di sabato è stata allontanata dalle guardie dello stabilimento General Electric di Sesto San Giovanni.

I fatti. Monica Chittò, insieme al vicesindaco Andrea Rivolta e all’assessora Rita Innocenti, si era recata nei capannoni a fare visita ai lavoratori in assemblea permanente. Durante la visita, gli amministratori della città di Sesto San Giovanni sono stati raggiunti da alcune guardie che hanno vietato le riprese fotografiche all’Assessora Innocenti e che hanno invitato il Sindaco ad allontanarsi.

«Rivendico con fermezza — ha proseguito Chittò — il diritto ad entrare in qualsiasi luogo della città dove i lavoratori stanno lottando per difendere la loro professionalità, la loro esperienza e il loro lavoro e trovo grave che ci sia stato impedito di effettuare riprese fotografiche che documentassero la lotta dei lavoratori e la solidarietà della città di Sesto San Giovanni».

La sindaca non ha intenzione di alzare bandiera bianca: «Continuerò a visitare il presidio dello stabilimento e a lavorare perché il Governo intervenga contro la chiusura della fabbrica GE di Sesto».  
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Visita i lavoratori della GE in assemblea permanente: Chittò allontanata dalle guardie

MilanoToday è in caricamento