menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Città della Salute: approvato l’accordo di programma

Nel corso del consiglio comunale di martedì 30 luglio, il comune di Sesto San Giovanni ha firmato l'accordo per il programma relativo alla nascita della Città della Ricerca e della Salute

Martedì 30 luglio  il consiglio comunale di Sesto San Giovanni ha approvato l’accordo di programma siglato tra regione Lombardia, ministero della salute, comune di sesto, istituto dei tumori, neurologico besta e Iinfrastrutture lombarde per la realizzazione della Città della Ricerca e della Salute sulle aree Falck.

“Questo importantissimo passaggio – ha dichiarato il sindaco di Sesto San Giovanni Monica Chittò – rappresenta quasi la posa simbolica della prima pietra per il più grande investimento degli ultimi anni nella sanità pubblica in Lombardia: un centro di cura e ricerca che unisce due delle più alte eccellenze scientifiche d’Italia in un unico polo all’avanguardia. Questo successo è il frutto di un lungo e duro lavoro da parte di tante persone che, nel nostro comune, hanno lavorato con competenza e passione per raggiungere questo risultato”. 

L’accordo di programma definisce puntualmente cosa ogni ente firmatario dovrà fare nei prossimi mesi e anni, la posizione e la forma della Città della Salute e della Ricerca, la opere e i servizi indispensabili affinché la nuova struttura possa funzionare correttamente, come sarà bonificata l’area e quando, i tempi della gara per costruire la struttura e quali procedure sono ancora necessarie alla sua realizzazione. I prossimi passi riguarderanno l’inizio dei lavori di bonifica da parte della proprietà dell’area previsti per novembre e fino a febbraio 2015 e l’avvio della gara da parte di Lombardia Infrastrutture per individuare chi realizzerà la nuova struttura. 

“Il nostro compito – ha concluso il sindaco Monica Chittò – è ora quello di presidiare il progetto, che per la sua importanza e collocazione rappresenta a tutti gli effetti un passaggio fondamentale anche nella costruzione concreta dell’area metropolitana, seguire le sue tappe urbanistiche, scientifiche, amministrative e culturali. In questo cammino, andremo avanti con la stessa determinazione con la quale siamo rimasti in campo in questi mesi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento