rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Sesto San Giovanni Cologno Monzese / Via Roma

«Sparò» col taser al vigilantes dell'Esselunga: giudice lo manda in carcere

Lo hanno deciso i giudici del tribunale di Monza. L'uomo è stato arrestato mercoledì

Si sono aperte le porte del carcere di Monza per il rapinatore siciliano di 56 anni che nella giornata di lunedì era stato arrestato all'Esselunga di Cologno Monzese.

L'episodio. L'uomo era stato scoperto da un addetto alla sicurezza mentre cercava di attraversare le casse automatiche senza pagare merce per un centinaio di euro. Non si è fermato davanti al vigilantes, anzi: ha estratto un taser dalla tasca del giubbotto e solo l'intervento di altri due dipendenti ha impedito il contatto della vittima con gli elettrodi. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Sesto che hanno braccato e arrestato il malvivente.

La decisione del tribunale. Il giudice, visti gli atti dei carabinieri, rilevato il suo comportamento e i suoi precedenti penali, ha deciso di associarlo al carcere di Monza. I militari dell'Arma di Sesto lo hanno prelevato nella sua abitazione nel pomeriggio di mercoledì, dove era stata confinato ai domiciliari. Nei prossimi giorni sarà processato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Sparò» col taser al vigilantes dell'Esselunga: giudice lo manda in carcere

MilanoToday è in caricamento