menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via libera alla moschea a Sesto San Giovanni

Non sarà una struttuta definitiva. Si tratta, infatti, di un prefabbricato che permetterà alla comunità islamica di riunirsi momentaneamente da fine aprile

A Sesto San Giovanni la moschea ci sarà, anche se sarà solo una soluzione momentanea. L'amministrazione comunale ha infatti dato il via libera per la costruzione di un prefabbricato che sorgerà probabilmente a fine aprile. La comunità islamica utilizzerà - come riportato dal Corriere della Sera - un terreno comunale avuto in diritto di superficie, per il quale verseranno al comune complessivamente 650mila euro circa di cui 260mila già pagati a fine 2013 ed altri 70mila a giugno 2014. I lavori per la bonifica dovrebbero iniziare già giovedì 12 marzo.

Un progetto edilizio, ma anche uno culturale. I musulmani di Sesto San Giovanni sono stati invitati a partecipare attivitamente alle vita cittadina. "Non applicheremo la legge lombarda sui luoghi di culto - ha dichiarato Monica Chitto, sindaco di Sesto - una legge che è un pasticcio. Abbiamo delle motivazioni sia tecniche che politiche a giustificare questa nostra scelta. Non sono il sindaco che dice no agli spazi religiosi, per poi ritrovarli negli scantinati".

La legge lombarda citata dalla Chittò prevede che per aprire nuovi luoghi di culto differenti da quelli di religione cattolica è necessario dotarsi di un impianto di videosorveglianza, rispettare il paesaggio e farsi carico delle spese per parcheggi e strade.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento