Sesto San Giovanni

Bivacchi ed elemosina: "Daspo" urbano per sei persone a Sesto

Due di loro saranno espulse dall'Italia

Vietati i bivacchi a Sesto (Foto Repertorio)

Nove persone sono state allontanate da Sesto San Giovanni in seguito all'ordinanza (entrata in vigore tre giorni fa) che vieta commercio abusivo, accattonaggio e bivacco, firmata dal neo sindaco di centrodestra Roberto Di Stefano.

In dettaglio, sei persone sono state allontanate per bivacco, tre per accattonaggio. Il "Daspo urbano", cioè il provvedimento di allontanamento dal Comune (di Sesto San Giovanni, in questo caso), è permesso dal Decreto sulla sicurezza urbana del 2017.

Due delle sei persone sono state anche accompagnate alla questura di Milano: presumibilmente verranno espulse dall'Italia. «Non abbassiamo la guardia e proseguiamo su questa linea, con la speranza che anche altri sindaci intraprendano questo percorso», ha commentato il sindaco Di Stefano. «.L’azione degli agenti di polizia locale non si limita al rispetto dell’ordinanza ma anche a una serie di controlli mirati a dare un contributo all’innalzamento del livello della sicurezza urbana», ha aggiunto l'assessore alla sicurezza Claudio D'Amico. 

L’ordinanza prevede che “la violazione sarà infatti punita con la sanzione amministrativa da 50 a 300 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bivacchi ed elemosina: "Daspo" urbano per sei persone a Sesto

MilanoToday è in caricamento