rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Sesto San Giovanni Sesto San Giovanni / Viale Ercole Marelli

Salvò un'aspirante suicida: arriva il permesso di soggiorno per Madicke

L'uomo ha ricevuto il permesso di soggiorno: potrà ricominciare la sua vita dove l'aveva interrotta

Un lieto fine per Madicke Sow, l'uomo che nell'agosto 2015 salvò la vita a una donna che stava per suicidarsi nella stazione metropolitana di Sesto Marelli. Per lui, in Italia dal 1984, è arrivato il permesso di soggiorno e ora potrà proseguire la sua carriera lavorativa in un'azienda di San Giuliano Milanese.

La sua storia è salita alla ribalta quando salvò una donna che stava per suicidarsi in metropolitana. Il suo gesto fece il giro del web, ma lui restò anonimo. Le istituzioni lanciarono diversi appelli, ma niente: andarono tutti a vuoto. Madicke infatti era ritornato in Senegal per occuparsi della madre malata.

Poi a febbraio — ritornato in Italia — l'amara sorpresa: la Questura gli ha negato il permesso di soggiorno. Quando ha cercato aiuto in municipio — per chiedere una integrazione alla documentazione per ottenere il permesso di soggiorno — il suo volto è stato accostato a quello dell'eroe del 26 agosto.

La prima cittadina di Sesto Monica Chittò ha scritto all’ufficio immigrazione spiegando il gesto di Madicke. Qualche giorno dopo la EcoEridania di San Giuliano Milanese lo ha contattato per assumerlo. Ora, con tutte le carte in regola, può tornare a vivere la sua vita dove l'aveva interrotta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvò un'aspirante suicida: arriva il permesso di soggiorno per Madicke

MilanoToday è in caricamento