menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una fase dell'esercitazione

Una fase dell'esercitazione

Esercitazione esondazione fiume Lambro

E' andata in scena a Sesto San Giovanni una similuazione con la protezione civile nell'ipotesi che il fiume andasse eccessivamente in piena

Nella mattinata di sabato 26 ottobre il Lambro è esodato. Fortuna però che era solo un'esercitazione svoltasi nella sala operativa del comune di Sesto San Giovanni dal tema "piano di emergenza esondazioni fiume Lambro".

L’esercitazione, di portata regionale, ha avuto l’obiettivo di verificare le procedure operative in caso di piena del Lambro. La regione Lombardia per verificare che tutti i servizi di protezione civile lungo l’asta del Lambro siano preparati a questa evenienza  ha predisposto una pianificazione generale d’allarme. La pianificazione coinvolge, ovviamente, anche Sesto San Giovanni.

L'esercitazione è stata, quindi, un prova nella speranza che problematiche relative all'esondazione non possano mai accadere. Inoltre, il problema principale che si potrebbe verificare in città riguarda soprattutto la circolazione stradale. Sono poche, infatti, le aree abitate interessate da un’eventuale esondazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento