Sesto San Giovanni Viale Fulvio Testi

Rubano l'identita e gli comprano una casa

Un ferroviere di Cava de' Tirreni, in provincia di Salerno, risultava l'intestatario di un'abitazione di Sesto San Giovanni. Città dove l'uomo non era mai stato. La vittima della truffa ho lottato nove anni per dimostrare la sua innocenza

Un uomo di Cava de' Tirreni, di professione tranviere, è stato vittima di una truffa e per dimostrare la sua innocenza ha dovuto aspettare 9 anni. Quello che risultava, infatti, era il suo acquisto di un'abitazione in viale Fulvio Testi a Sesto San Giovanni. La casa, è vero, era stata comprata nel 2000, ma i reali acquirenti, non altro che i protagonisti della truffa, avevano mostrato la carta d'identità contraffatta del tranviere e poi, per completare l'acquisto, qualcuno era andato a suo nome dal notaio ed aveva stipulato un mutuo con la Unicredit Banca con un canone di 25 anni per coprire un prestito di 148.000 euro.

La banca, nel corso del tempo, ha notato che l'uomo non pagava le rate del mutuo. Lui ha dovuto lottare per dimostrare di essere vittima di una truffa. L'uomo, oltretutto, in tutta la sua vita a Sesto San Giovanni non aveva mai messo piede.

La polizia locale di Milano ha accertato la falsità delle accuse. Per quanto riguarda invece i 148.000 erogati dalla banca nessuna traccia, probabilmente sono finiti nelle tasche dei reali truffatori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano l'identita e gli comprano una casa

MilanoToday è in caricamento