menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giovani Sestesi: "non strumentalizzate i bimbi sahrawi"

I bambini sahrawi sono arrivati a Sesto San Giovanni nell'ambito di un'iniziativa di sensibilizzazione per la dura realtà dei loro territori. Gli verrà, inoltre, conferita la cittadinanza onoraria. I Giovani Sestesi protestano contro questa tipologia di strumentalizzazione politica

I "piccoli ambasciatore di pace", i bambini sahrawi sono arrivati a Sesto San Giovanni ospiti da alcune famiglie. Il comune ha deciso di conferirgli la cittadinanaza onoraria. La lista civica dei Giovani Sestesi, nonostante abbia votato a favore della proposta, è stizzita da questo tipo di strumentalizzazione politica.

"Non è che volete strumentalizzare politicamente questo evento e il giorno dopo fare annunci in pompa magna? - è questa la domanda di Paolo Vino segretario dei Giovani Sestesi - anche perché, quando si rilascia la cittadinanza italiana non si va in consiglio Comunale ma semplicemente nella sala Giunta o nell’ufficio del Sindaco. Stupore e mal contento su molte facce, ma ad oggi nessuna risposta. Abbiamo votato a favore della cittadinanza onorario - continua il consigliere comunale - ma il consiglio comunale non è un teatro e nemmeno un luogo dove fare strumentalizzazione politica, ma il posto dove si decide il futuro di Sesto San Giovanni".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento