menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il comune di Milano paga i lavori della metropolitana

Circa 8 milioni di euro per la manodopera delle scale mobili e la realizzazione di nuovi ascensori in 61 fermate tra cui anche le due di Sesto San Giovanni

La giunta comunale di Milano ha approvato due progetti ATM che prevodono lo stanziamento di circa 8 milioni di euro per la realizzazione di nuovi ascensori e la manutenzione di scale mobili già esistenti in 61 fermate della metropolitana linee 1, 2, 3. Anche le fermate extra urbane di Sesto Rondò e Sesto FS sono coinvolte nel progetto.

L'obiettivo di queste delibere è eliminare le barriere architettoniche e permettere una migliore fruibilità nell'accedere al servizio di trasporto.

Le stazioni della M1 coinvolte, oltre le due già citate sono: Amendola, Bisceglie, Bonola, Buonarroti, Cadorna, Conciliazione, De Angeli, Duomo, Gambara, Inganni, Lampugnano, Loreto, Molino Dorino, Pero, Porta Venezia, Precotto, Primaticcio, Rho Fiera, S. Babila, S. Leonardo, Uruguay, Wagner.

Per la metropolitana M2 sono: Abbiategrasso, Assago Forum, Cadorna, Caiazzo, Cascina Gobba, Centrale, Cimiano, Cologno centro, Cologno nord, Cologno sud, Crescenzago, Famagosta, Garibaldi, Gessate, Gioia, Lambrate, Lanza, Loreto, Moscova,Piola, Romolo.

Infine per la metropolitana M3 sono: Brenta, Centrale, Corvetto, Crocetta, Duomo, Lodi, Maciachini, Missori, Montenapoleone, P.ta Romana, Repubblica, Rogoredo F.S., San Donato, Sondrio, Turati, Zara.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento