rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Sesto San Giovanni Sesto San Giovanni / Viale Tommaso Edison

Acquisizione General Electric-Alstom Power: a rischio 236 posti di lavoro

Lo ha annunciato la Cisl. La prima cittadina Monica Chittò: ««Abbiamo già scritto al Ministero dello Sviluppo Economico e al Ministero del Lavoro per sollecitare il loro interessamento»

Dopo l'acquisizione di General Electric di Alstom Power si prennunciano tempi duri per i dipendenti del colosso francese. Nelle scorse ore è stata presentata l'ipotesi di riorganizzazione del gruppo che prevede migliaia di esuberi in tutta Europa. Anche negli stabilimenti di Sesto San Giovanni.

Secondo la Cisl solo a Sesto sarebbero circa 236 gli esuberi. »Chiediamo a tutte le istituzioni, locali e nazionali, di intervenire a sostegno delle lavoratrici e dei lavoratori — ha dichiarato Giuseppe Mansolillo, segretario generale Fim Cisl Milano Metropoli —. Inoltre, sollectiamo General Electric a  rivedere le proprie scelte che, se confermate, creerebbero un danno sociale enorme ai dipendenti e alle loro famiglie. 

«Fin dall’avvio del lungo iter europeo – ha dichiarato l’assessore alle attività produttive Virginia Montrasio – abbiamo seguito con attenzione lo sviluppo del percorso, che ci veniva rappresentato senza particolari criticità. Quando si sono concretizzate le prime preoccupazioni, abbiamo immediatamente richiesto un incontro all’Amministratore delegato di GE Italia, ad ora senza esito. Questa è stata solo la prima di una serie di azioni che stiamo attuando affinché questa vertenza possa chiudersi positivamente».

«Abbiamo già scritto al Ministero dello Sviluppo Economico e al Ministero del Lavoro per sollecitare il loro interessamento — ha ribadito la prima cittadina Monica Chittò —. Abbiamo anche richiesto un’audizione alla Quarta commissione regionale, affinché anche Regione Lombardia possa essere adeguatamente informata e far pesare il suo ruolo istituzionale nella vicenda».

Il municipio, inoltre, sta coinvolgendo i sindaci dei comuni che hanno cittadini che lavorano nel sito sestese e — secondo quanto si legge in un comunicato «si sta attivando per creare una rete europea dei Sindaci delle città dove sorgono gli stabilimenti coinvolti nella procedura».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acquisizione General Electric-Alstom Power: a rischio 236 posti di lavoro

MilanoToday è in caricamento