menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cantiere MM1: bando per i contributi alle piccole imprese

Un finanziamento di 70000 euro è quello che il comune di Sesto San Giovanni e la regione Lombardia mettono a disposizione delle attività commerciali che sono nei pressi del cantiere. "Il prolungamento della metropolitana è necessario, ma il danno economico per alcune attività è indubbio" sono le parole dell'assessore al commercio Virginia Montrasio

Pubblicato il bando per accedere al finanziamento di 70.000 euro (35.000 messi a disposizione dal Comune di Sesto San Giovanni e 35.000 da Regione Lombardia) a favore delle attività commerciali ed artigianali interessate dal cantiere per il prolungamento della MM1 a Sesto San Giovanni.

Le attività commerciali e artigiane di viale Gramsci, nel tratto compreso tra la via Bellini e via Gracchi, si affacciano sul cantiere a cielo aperto per il prolungamento della metropolitana e la viabilità modificata della zona causa inevitabili difficoltà alle imprese.

Per questo il comune e la regione hanno firmato nel novembre 2014 una convenzione per permettere alle micro e piccole imprese di accedere ad un finanziamento per le spese sostenute nel periodo tra il 1 gennaio 2014 e il 31 gennaio 2015.

“I lavori per il prolungamento della metropolitana – ha dichiarato l’assessore al commercio Virginia Montrasio – sono necessari per dare a Sesto una infrastruttura moderna e in grado di aumentare l’attrattività della città, ma causano un indubbio danno economico per le imprese che insistono sul cantiere. Con questo stanziamento vogliamo aiutarle a sostenersi fino alla riapertura di viale Gramsci”.

Per accedere al finanziamento le imprese dovranno – tra le altre – rientrare nella definizione di micro e piccola impresa, essere iscritte alla Camera di Commercio di Milano, essere in regola con il versamento degli oneri contributivi e con i tributi locali, rientrare nell’area individuata (viale Gramsci tra le vie Bellini e Gracchi) e non essere in possesso di slot-machine o rimuoverle alla scadenza del contratto d installazione.

La domanda dovrà essere presentata esclusivamente online entro e non oltre le ore 12 del 5 marzo 2015 all’indirizzo di posta certificata comune.sestosg@legalmail.it. Entro 15 giorni dalla chiusura del bando, una commissione verificherà i requisiti e definirà la graduatoria dei beneficiari ai quali verrà erogato il contributo in un’unica soluzione, sino ad esaurimento delle risorse disponibili, entro 30 giorni dalla ricezione dei rendiconti delle spese effettuate.

L’assessore al commercio, turismo e terziario, Mauro Parolini, ha sottolineato “la vicinanza di Regione Lombardia a tutti quegli operatori che risultano momentaneamente penalizzati da questo intervento di infrastrutturazione, che tuttavia in futuro contribuirà sicuramente ad aumentare l’attrattività di questa zona. È già un momento duro per tutto il comparto e con questo piccolo e significativo intervento, vogliamo ribadire l’attenzione nei confronti di quello che riteniamo una componente irrinunciabile del tessuto economico e sociale delle nostre città”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento