Sesto San GiovanniToday

Minacce all'albergatore sestese che ospita i profughi

La struttura si trova a Bormio e il proprietario, Carlo Montini, ha accettato di ospitare alcuni rifugiati stranieri. Dopo la polemica dei residenti, ora sono arrivate anche lettere minatorie

Carlo Montini, 70 anni originario di Sesto San Giovanni, è il proprietario di un albergo a Bormio, provincia di Sondrio, che ha accettato la proposta della prefettura in merito all'ospitare, nella sua struttura, dei profughi

Con l'arrivo dei primi cittadini stranieri l'albergatore ha dovuto subito lottare con i polemici cittadini. La sua attività, infatti, si trova nella centralissima via Roma e ciò ha creato più di qualche malcontento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ora però dalle parole si è passati ai fatti. Dopo aver ricevuto tre email in cui ci si augurava che i rifugiati dessero fuoco al suo hotel, e diverse telefonate mute, in meno di 24 ore - come è riportato dal Corriere della Sera - gli sono state recapitate due lettere con epiteti offensivi alla sua persona e minacce di morte indirizzate a lui e alla sua famiglia. Timbro postale di Bologna e nella missiva frasi ingiuriose con l’inquietante avvertimento: "Bada a te, a tua moglie e ai tuoi figli".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La provocazione di Cracco in Galleria (Milano): ai suoi clienti solo mezza pizza

  • L'anziana che ha "truffato" i truffatori: così una 87enne ha fatto arrestare la "nipote" a Milano

  • Trovato morto a 47 anni Alessandro Catone, il "Porco schifo" di YouTube

  • Il maltempo fa paura: "Forti temporali in arrivo, fino a 150mm di acqua in 6 ore" (Poi la grandine)

  • Milano, ecco lo store di Off-White in pieno centro: è il brand per cui tutti si mettono in fila

  • 'Milanese' bloccato in Argentina per il coronavirus muore assassinato: addio a Lucas

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento