menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Minorenni rapinano una coetanea, ma è salvata da due automobilisti

Una studentessa è stata aggredita e derubata da una coppia di ragazze, 16 e 13 anni. La scena è stata notata un uomo di 70 anni che in compagnia del nipote ha aiutato la vittima e poi ha chiamato la polizia

Una ragazza di 16 anni a Sesto San Giovanni stava tornando a casa dopo la giornata passata a scuola quando è stata aggredita e derubata da una coppia di giovani criminali. Le due, 13 e 16 anni, hanno seguito sull'autobus la studentessa e sono scese alla stessa sua fermata. In viale Italia, appena fuori dal mezzo pubblico, la coppia ha aggredito, dandole calci e pugni, la povera vittima, rubandole anche lo smartphone.

La scena, fortunatamente, è stata vista da una coppia di automobilisti. Un uomo, 70 anni, in compagina del nipote 24enne che hanno prestato il primo soccorso alla ragazza e si sono messi all'inseguimento delle due ladre. Una volta trovate hanno cercato il dialogo, ma non è servito a nulla dato che le due minorenni hanno iniziato ad insultare l'anziano signore. Il nipote, a questo punto, ha prontamente chiamato la polizia.

Solo l'intervento degli agenti, insultati a loro volta dalle due ragazzine, è riuscito a sedare la situazione. Le due giovanissime criminali sono entrambe italiane. La più grande è stata arrestata e dovrà rispondere dell'accusa di rapina. La 13enne non è invece imputabile. Le madri delle "bulle" sono sembrate entrambe sconvolte davanti l'accaduto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento