rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Sesto San Giovanni Sesto San Giovanni

Misure anti polveri sottili dal 20 marzo

A Sesto San Giovanni si cerca di ridurre l'inquinamento, i livelli hanno superato i limiti consentiti

Da giovedì 20 marzo e fino a quando i livelli del PM10 non scenderanno sotto i limiti di legge per almeno tre giorni consecutivi, Sesto San Giovanni aderirà al protocollo ambientale siglato con la provincia di Milano per il controllo della qualità dell’aria.

Diverse le misure in campo: blocco dei veicoli diesel Euro 3 non dotati di sistemi di riduzione della massa di particolato allo scarico in grado di garantire un valore di emissione del particolato almeno pari al limite fissato per lo standard Euro 4 (per il trasporto di persone dalle 8.30 alle 18.00 dal lunedì al venerdì, per il trasporto di cose dalle 7.30 alle 10.00 dal lunedì al venerdì); riduzione di un grado della temperatura massima del riscaldamento nelle abitazioni; riduzione di due ore della durata massima giornaliera dell’attivazione degli impianti termici.

“I livelli delle polveri sottili – ha dichiarato l’assessora all’ambiente Elena Iannizzi – hanno superato i livelli massimi di legge per più di dieci giorni consecutivi, facendo automaticamente scattare il protocollo con la provincia che il nostro comune ha firmato. Sono misure straordinarie di contenimento dell’inquinamento atmosferico che, ci auguriamo, vengano presto affiancate in tutta la regione a misure strutturali e più incisive come, ad esempio, l’estensione della rete del teleriscaldamento, iniziative legate al risparmio energetico e il rinnovo dei veicoli inquinanti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Misure anti polveri sottili dal 20 marzo

MilanoToday è in caricamento