Mercoledì, 16 Giugno 2021
Sesto San Giovanni

Lambro: demolizione del muro di contenimento

Nel quartiere Parpagliona a Sesto San Giovanni c'è una struttura in cemento, costruita dai residenti stessi, che permette all'acqua del fiume, in caso di ripetute piogge, di non raggiungere i vicini edifici abitati. Il 28 agosto 2014 l'amministrazione comunale ha emanato un'ordinanza per abbattarlo. A denuciare l'episodio il consigliere di Forza Italia Roberto Di Stefano

L’esondazione del Lambro porta gravi disagi alla cittadinanza di Sesto San Giovanni. Nel quartiere Parpagliona, una delle zone più colpite da questa problematica, i residenti hanno costruito nel 2006 un muro di contenimento per arginare l'eventuale allegamento.
L’amministrazione comunale in data 28 agosto 2014, ha emanato un’ordinanza per la demolizione del muro stesso facilitando, di fatto, che l’acqua raggiunga i vicini edifici residenziali.  

Roberto Di Stefano, capogruppo e consigliere di Forza Italia, ha quindi presentato un’interpellanza comunale per sollecitarne una soluzione tecnica affinché la cascina colombo, situata nella zona critica della Parpagliona in prossimità del Lambro, non sia più oggetto di allagamenti per le eventuali e future esondazioni che quando accadono causano ingenti danni e provocato disagi all’interno dell’insediamento residenziale rendendo inagibile tutti i piano terra.

“La presenza del muro di recinzione - afferma Gianni Fiorino esponente di Forza Italia -, ha di fatto salvato i residenti dagli eventuali danni che l’esondazione avrebbe causato. Ciò è stato riconosciuto anche dai rappresentati dei comitato operativo comunale. Ora il sindaco vuole abbattere la barriera senza però trovare una soluzione che faccia cessare il defluire delle acque verso le residenze. Ma c’è di più, continua Fiorino, oltre ai danni ambientali vi è stato anche un caso di ricovero in ospedale che ha coinvolto un cittadino cardiopatico il quale a seguito della situazione ha accusato forti dolori al torace. Credo che il Sindaco debba cercare di risolvere i problemi e non crearne di nuovi perché la situazione che i residenti della Cascina Colombo sopportano ad ogni esondazione non è facile”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lambro: demolizione del muro di contenimento

MilanoToday è in caricamento