rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Sesto San Giovanni Sesto San Giovanni / Viale Ercole Marelli

Occupata ex sede Impregilo a Sesto San Giovanni

Più organizzazioni, riconducibili alla sinistra radicale, nella notte tra l'8 e il 9 febbraio, hanno preso possesso dello stabile di viale Marelli inutilizzato da tempo

"L'ex Impregilo è stata liberata" è questo lo slogan che si ripetono gli occupanti della struttura di viale Marelli 340 a Sesto San Giovanni. Nella notte tra sabato 8 e domenica 9 febbraio, infatti, l'Unione Inquilini, Laboratorio per i beni comuni e l'associazione Clochard alla riscossa hanno preso possesso del palazzo che da anni era inutilizzato. 

Il tempo di un week end e già lunedì 10 febbraio, alle ore 20, prima del consiglio comunale di Sesto San Giovanni, una delegazione si recherà in piazza della Resistenza per chiedere che la giunta si renda disponibile a fare da mediatrice con la proprietà dell’immobile per l’apertura di una trattativa sull’utilizzo pubblico della struttura.

L'ex Impregilo è un maxi edificio di 36mila metri quadrati e il concetto di "liberazione", espresso dagli occupanti, è riconducibile a quegli interessi privati che hanno trasformato questo luogo in una vera e propria cattedrale nel deserto.

Nell'attesa dell'incontro con l'amministrazione comunale, una parte della politica sestese ha già espresso una sua opinione supportando l'iniziativa. "A fronte della drammatica situazione sociale del paese - scrive in un comunicato Sinistra Ecologia e Libertà - dell’emergenza casa che attanaglia Milano ed il suo hinterland, delle migliaia di famiglie senza casa o con sfratto esecutivo, tutto questo spreco sia intollerabile e le ragioni del movimento sono sacrosante".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Occupata ex sede Impregilo a Sesto San Giovanni

MilanoToday è in caricamento