Sesto San GiovanniToday

Rumena uccisa a Cinisello, incubo serial killer

Indagini su un 44enne proprietario di un garage alle porte di Milano. Tutto partito dalla denuncia di una squillo ghanese. Massimo riserbo degli inquirenti

Mercoledì sera una squillo di nazionalità ghanese denuncia una aggressione subita a Cinisello Balsamo, nelle vicinanze di un garage, nel quartiere di Villa Rachele. Gli investigatori sono quindi risaliti al proprietario, Antonio Giordano, un 44enne muratore separato con due figli che vive con la madre a Sesto.

DONNA CADAVERE - I carabinieri si sono fatti accompagnare dall'uomo nel garage per una ispezione e hanno scoperto materiale pornografico, ma soprattutto il cadavere di una donna, identificata successivamente in una 23enne rumena, bocconi, con i polsi e le caviglie legati dietro alla schiena con dei fili elettrici, e poi con un'altra fune. Quasi certa la morte per strangolamento. Naturale conseguenza il fermo dell'uomo, che è stato interrogato e che avrebbe negato di essere il responsabile dell'omicidio, anche se su quanto da lui detto gli investigatori tengono la bocca cucita.

SERIAL KILLER? - Gli investigatori sono comunque concentrati nel vagliare eventuali correità di complici e l'eventuale serialità, per via della particolarità delle sevizie subite dalla donna prima di essere uccisa. In realtà, però, nella zona di Monza, Sesto e Cinisello di recente non sarebbero stati segnalati casi di prostitute uccise, ed è difficile discriminare tra lucciole sparite dalla circolazione perché irregolari o per le dinamiche dello sfruttamento e lucciole che potrebbero invece essere state aggredite.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VICINI - L'uomo è proprietario del box perché fino a qualche anno fa viveva con l'ex moglie e i figli nella zona. Una donna ha commentato: "Lo vedevo spesso, almeno due volte alla settimana, ho sempre trovato strano quel telone di plastica davanti al box ma pensavo che, facendo il muratore, avesse dei lavori in corso lì dentro. Non mi piaceva ma non ho mai notato cose strane".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torna l'ora solare: come e quando spostare le lancette dell'orologio per cambiare l'ora

  • Covid, Lombardia terzultima in Italia per contagi: "Si è creata una sorta di immunità"

  • 'Milanese' bloccato in Argentina per il coronavirus muore assassinato: addio a Lucas

  • Milano, violenza sessuale al Parco Nord: ragazza 20enne stuprata in una notte d'orrore

  • Mega rissa a colpi di cestelli al supermercato perché non indossano la mascherina: il video

  • Milano, sole e temperature 'invernali' ma la situazione cambia nei prossimi giorni: il meteo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento