Sesto San Giovanni Sesto San Giovanni

Le mamme di Sesto: "gli asili nido non si toccano"

Le genitrici sestesi hanno indetto una petizione per esprimere solidarietà alle educatrici e non sfavorire la condizione dei loro figli

Le mamme di Sesto San Giovanni hanno creato una petizione on line diretta al sindaco, Monica Chittò, e all’assessore all’educazione e politiche sociali e sanitarie, Roberta Perego. Il motivo è per far sì che gli asili nido non si tocchino. Ultimamente, infatti, a Sesto le condizioni dei lavoratori e dell'offerta degli asili nidi sta subendo degli evidenti tagli

“Già a partire dall’anno scolastico 2014/15 è stata eliminata dall’organico l’educatrice a 24 H – dicono le mamme di Sesto a Nord Milano 24 –  che ha comportato un maggior avvicendamento di supplenti diversi e l’eliminazione di momenti educativi fondamentali quali il passaggio alla materna e le gite nonché un maggior carico per le educatrici nel corso di tutto l’anno scolastico. Dall’anno prossimo, inoltre, previsti altri cambiamenti a sfavore dei cittadini sestesi: affiancamento nell’attività di relazione e cura dei bambini , ad oggi totalmente affidato alle educatrici, al personale ausiliario dopo una formazione di 8 + 8 ore; obbligo di 1/3 dei bambini iscritti a tempo parziale con inevitabili disagi per le famiglie; taglio ai servizi di lavanderia. Tutto questo senza un minimo coinvolgimento dei genitori, ossia gli utenti”.

La petizione on line è consultabile a questo link

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le mamme di Sesto: "gli asili nido non si toccano"

MilanoToday è in caricamento