menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Monica Chittò con Mauro Morosi, General Manager di Ghost Zip, e Isabella Cappello, stilista e responsabile produzione

Monica Chittò con Mauro Morosi, General Manager di Ghost Zip, e Isabella Cappello, stilista e responsabile produzione

Ghostzip tra le imprese “Capitani dell’anno 2013”

Anche il sindaco di Sesto San Giovanni Monica Chittò fa i complimenti a questa realtà nata proprio nel comune da lei amministrato

Il Mage di viale Italia continua a sfornare aziende innovative e il premio “Capitani dell’anno 2013” ricevuto da Ghostzip lo scorso 26 ottobre ne è la conferma.
 
Martedì 29 ottobre ul fondatore della società Mauro Morosi e la stilista e responsabile della produzione Isabella Cappello sono stati ricevuti dal sindaco di Sesto San Giovanni Monica Chittò e dalla Giunta per ricevere i complimenti per questo importante riconoscimento, destinato alle realtà imprenditoriali italiane che riescono ad innovare e a crescere anche in un contesto difficile.

 
“La prima cosa che ho fatto durante la premiazione – ha dichiarato Mauro Morosi – è stato spiegare cos’è il Mage di Sesto e perché è stato così importante per il rilancio della nostra attività, che nel 2011 era in una profonda crisi. Ho spiegato delle sinergie che si creano tra le aziende che lì hanno la loro sede, del sostegno reciproco che ci diamo l’un l’altro nei momenti di difficoltà, delle collaborazioni professionali intense e proficue che si creano in quel luogo. Quando vendiamo i nostri prodotti siamo orgogliosi di poter dire che sono fatti interamente a Sesto e di poter invitare gli acquirenti a visitare la nostra bottega artigiana di viale Italia”.
 
Da parte sua, il sindaco di Sesto San Giovanni Monica Chittò si è detta “orgogliosa che questa realtà di riutilizzo di uno spazio ex industriale nata in collaborazione con il Politecnico di Milano sia diventata un luogo di innovazione, ricerca, imprenditoria giovane e dinamica. Ghostzip, ad esempio, ha saputo uscire da un periodo difficile anche grazie a questo luogo ed ora ha aperto un punto vendita in città ed esporta i suoi prodotti “Made in Sesto” in molti paesi del mondo. Auguro a loro e a tutte le giovani imprese del Mage di continuare in quel percorso di innovazione, ricerca e sperimentazione che è il marchio di fabbrica del Mage e di Sesto San Giovanni”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Isolata in Lombardia una nuova (e rarissima) variante di covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento