Sesto San Giovanni Via Roma

Emergenza profughi, Di Stefano contro l'accoglienza a Sesto

Il consigliere comunale di Forza Italia ha criticato la scelta del municipio che si è dichiarato disponibile a ospitare una parte dei profughi di Milano

Profughi in Stazione Centrale (immagine repertorio)

Anche Sesto San Giovanni si è detta disponibile a fare la propria parte nell'emergenza profughi. Tradotto: durante un incontro con altri 18 comuni della città metropolitana il Municipio ha dato la propria disponibilità ad accogliere una parte dei migranti. Si parla di poche decine di profughi per ogni comune, in modo da creare una rete di accoglienza diffusa.

Una soluzione criticata da Roberto Di Stefano, consigliere comunale di Forza Italia. «Sesto ha già problemi con l’integrazione: sono altre persone che andranno ad aggiungersi agli sbandati che già bivaccano nelle aree pubbliche, che creano disturbo e disagio ai Cittadini. Non è questa la politica dell’accoglienza – attacca Di Stefano – Non si può non avere un piano, dopo anni di emergenza. Non si può accettare che, per perseguire la politica dissennata di Sala, anche Sesto si carichi di un problema che non può gestire con le proprie forze».

Secondo il consigliere comunale saranno 126 i profughi che verranno accolti. «In una città — ha proseguito Di Stefano — dove mancano case popolari, dove si sfrattano i Cittadini dalle poche case popolari rimaste, non si può inserire un gruppo così grande. Questa non è politica, non è democrazia, non è accoglienza, non è governare».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza profughi, Di Stefano contro l'accoglienza a Sesto

MilanoToday è in caricamento