Sesto San GiovanniToday

Progetto Zapping, per realizzare interventi "green"

Prende a Sesto San Giovanni il via il progetto che avvierà i cantieri di partecipazioni per micro-interventi nel verde

A Sesto San Giovanni il progetto ZAPPING ha proposto ai cittadini interessati di trasformare in aiuole le fastidiose “microdiscariche” di rifiuti ingombranti presenti nel quartiere “Cascina Gatti-Parpagliona”.

Grazie alla sponsorizzazione della cooperativa di abitanti UniAbita e in collaborazione con l'assessorato all'ambiente del comune di Sesto San Giovanni, è stato promosso un percorso di progettazione partecipata che ha visto circa 30 cittadini attivi protagonisti di una attività di ricognizione delle aree più bisognose di intervento, e di produzione di proposte di arredo verde. 

Input iniziale è stato quello di immaginare nuove piantumazioni al posto delle microdiscariche, ma i cittadini sono andati oltre… Sono stati progettati interventi non solo con alberi e arbusti, ma due veri angoli di verde “abitabili” con elementi quali panchine all’ombra di grandi alberi, una bacheca, un semplice gioco per i bimbi; nonché un terzo intervento che eliminerà vecchie e arrugginite recinzioni portando alberi fioriti. Gli arredi? Totalmente a costo zero, grazie al riuso di materiali “dismessi” giacenti nei depositi comunali, e qui riutilizzati.

Sabato 28 giugno un cantiere di partecipazione proporrà ai cittadini di dipingere le vecchie panchine recuperate e già messe in opera dagli operai del Comune, e di realizzare nel prato di una delle tre are individuate un semplice gioco per bimbi, l’antica “campana o mondo”, con piastrelloni in cemento e sampietrini.

Successivamente, in due week-end di settembre i cittadini interessati potranno piantumare alberi e arbusti. Elena Iannizzi, assessore all’ambiente, che porterà un saluto ai volontari nella giornata del 28 giugno, afferma che "non esiste modo migliore di recuperare aree cittadine abbandonate che con l'aiuto degli abitanti. La consapevolezza della fatica, dell'impegno e della dedizione necessari per rendere vivibile e bella una città sono fondamentali perché questi angoli di paesaggio rimangano puliti e vivibili anche dopo l'intervento. Ringrazio di cuore tutti i cittadini che hanno voluto donare alla città la propria creatività, l'impegno e l'azione". 

Luigi Zavaroni, vicepresidente della Cooperativa UniAbita, dichiara: “Zapping è uno degli interventi a corredo della trasformazione urbanistica che stiamo realizzando nel quartiere di Cascina Gatti. Le iniziative che stimolano i territori dove operiamo ed i percorsi partecipativi sono il tratto distintivo del nostro operare come cooperativa edificatrice. Non è la prima e non sarà l'ultima operazione finalizzata a rendere attivi i residenti e i nostri soci che andranno ad abitare in quel quartiere, con l'obiettivo di costruire e alimentare la comunità di cittadini ed abitanti”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

  • Fontana: "Milano rimane zona rossa. Governo vuole mantenerla fino al 3 dicembre"

Torna su
MilanoToday è in caricamento