rotate-mobile
Sesto San Giovanni

Sesto San Giovanni: emergenza sfratti

I rappresentanti dell'Unione inquilini e del Comitato per il diritto alla casa hanno invaso il consiglio comunale di Sesto San Giovanni interrompendo la seduta sul bilancio consuntivo. Pretendevano focalizzare l'attenzione su un'esigenza: quella degli sfratti

Quella degli sfratti sta diventando un'esigenza seria a Sesto San Giovanni. Mercoledì 24 aprile i rappresentanti dell'Unione inquilini e del Comitato per il diritto alla casa hanno invaso il consiglio comunale interrompendo la seduta sul bilancio consuntivo. Pretendevano focalizzare l'attenzione sul delicato problema dell'esigenza abitativa. 

La seduta dell'altra sera, quindi, è stata fermata da questa singolare forma di protesta. I comitati presenti hanno iniziato a distribuire un volantino. "A Sesto mille famiglie hanno fatto domanda per avere una casa popolare, ma sulle aree ex Falck non è previsto nemmeno un appartamento di edilizia a canone sociale - si legge nel documento - molti lavoratori perdono la loro occupazione e di lì a poco perdono anche la casa perchè non riescono a pagare l'affitto, ma la giunta non interviene sugli appartamenti vuoti". 

A Sesto San Giovanni le case sfitte sono più di 3000 e altri centinaia di appartamenti che si stanno costruendo molto probabilmente non riusciranno a collocarsi sul mercato. Agire prima sull'invenduto è quello che chiedono a gran voce questi cittadini. 

"Abbiamo bisogno di forze politiche che di fronte alle emergenze sappiano affrontare i problemi con iniziative coraggiose in situazioni gravi" è la parte finale dell'appello riportato sul volantino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sesto San Giovanni: emergenza sfratti

MilanoToday è in caricamento