Sesto San GiovanniToday

Rete contro la violenza sulle donne a Sesto San Giovanni

Un corso per conoscere e contrastare il fenomeno

La rete cittadina contro la violenza sulle donne continua il suo impegno, grazie ad un accordo siglato dal comune di Sesto San Giovanni – soggetto capofila – con regione Lombardia è stato ottenuto un finanziamento di 65mila euro al progetto “Sesto San Giovanni e Cormano per una rete antiviolenza sovracomunale” che ha l’obiettivo di attivare servizi e iniziative per il contrasto e la prevenzione della violenza sulle donne e la protezione delle donne maltrattate.

Parte di questo finanziamento (5000 euro) ha permesso di attivare il corso di formazione specialistica per operatori e operatrici della Rete partito pochi giorni fa: “Grazie a questo corso – ha commentato l’assessore alle pari opportunità Rita Innocenti – il comune di Sesto intende favorire la conoscenza reciproca dei diversi soggetti istituzionali e del privato sociale coinvolti,  ampliare conoscenze e capacità di azione efficace per aumentare la prevenzione e migliorare le forme di supporto nei casi di violenza conclamata. L’obiettivo finale è quello di costruire un modello comune di presa in carico delle donne vittime di violenza, con interventi coordinati dei vari soggetti della Rete, mirati alla cura dell'integrità psico-fisica delle donne maltrattate.”

Il corso analizzerà il problema della violenza dal punto di vista sociale, culturale, normativo e a livello operativo, con l’obiettivo di creare una vera e propria task force formata da tutti i soggetti pubblici e del privato sociale direttamente impegnati nel suo contrasto. Partecipano al corso gli Assistenti sociali dei comuni di Sesto San Giovanni e Cormano, la Polizia Locale, l’Ufficio Pari Opportunità ed il Centro Informazione Donna del Comune di Sesto, rappresentanti della Polizia di Stato, Assistenti sociali del Consultorio familiare pubblico e privato, del Pronto Soccorso dell’Ospedale di Sesto, dell’Associazione da Donna a Donna e della Cooperativa sociale La Grande Casa, dell’Associazione Mittatron di Cormano.
 
Il progetto prevede inoltre il potenziamento del centro antiviolenza di Cormano, con l’apertura una volta alla settimana per 3 ore delle attività del centro, gestito dall'associazione Mittatron, sul territorio di Sesto presso il Centro Informazione Donna. Con il supporto di personale, anche del Comune di Sesto, opportunamente formato e  interventi di sostegno all’accoglienza in comunità di donne (sole o con figli) vittime di violenza e maltrattamenti, saranno progettati e sostenuti percorsi di avvio all’autonomia e di costruzione di un futuro senza violenza.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, spacca vetrata all'Esselunga e cerca di rubare i soldi dalle casse: preso

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • Bresso (Milano), due agenti della polizia locale accoltellati: uno è grave

  • Coronavirus, dal 27 novembre la Lombardia vuole diventare zona arancione. Cosa cambia

  • Violenza sessuale a Milano, ragazza stuprata dal cugino del padre: "Se parli ti taglio la testa"

Torna su
MilanoToday è in caricamento