rotate-mobile
Sesto San Giovanni Sesto San Giovanni / Via Domenico Fiorani

Emergenza profughi: il sindaco Sesto incontra il prefetto

Monica Chittò con altri rappresentati dell'amministrazione comunale ha avuto un incontro con la prefettura di Milano in realazione all'arrivo dei 31 rifugiati nel comune da lei amministrato

Nella mattina di martedì 30 settembre il sindaco di Sesto San Giovanni Monica Chittò, insieme al vicesindaco Felice Cagliani e all’assessore alla polizia locale Alessandro Piano, ha avuto un incontro in prefettura a Milano in relazione all’arrivo nei giorni scorsi di 31 rifugiati in un immobile privato in via Fiorani a Sesto San Giovanni, nell’ambito del progetto nazionale di accoglienza dei richiedenti asilo.

Rispetto alla giornata di sabato 27 settembre la situazione nello stabile di via Fiorani è rientrata immediatamente alla normalità, visto che i 31 rifugiati sono già stati trasferiti verso la loro destinazione definitiva. L'incontro è avvenuto perché l'amministrazione comunale non sembrava essere a conoscenza dell'arrivo dei rifiugiati.

Dall’incontro si è inoltre appreso che lo stabile privato di via Fiorani è stato affittato dalla cooperativa sociale InOpera di Roma che ha vinto la gara d’appalto indetta dal Ministero dell’Interno per la gestione dell’emergenza dei profughi richiedenti asilo.

Il sindaco, ribadendo la necessità di avere per tempo adeguata informazione, ha chiesto di poter incontrare i responsabili della cooperativa per conoscere il progetto e le modalità di accoglienza previste.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza profughi: il sindaco Sesto incontra il prefetto

MilanoToday è in caricamento