Venerdì, 25 Giugno 2021
Sesto San Giovanni Piazza Resistenza

Primo sciopero nella storia dei dipendenti pubblici di Sesto

Nella ex Stalingrado d'Italia lunedì 29 giugno dipendenti comunali in piazza, una data destinata a entrare nella storia

Una foto dello sciopero (da Twitter CGIL Lombardia)

La città operaia, la ex Stalingrado d'Italia o - molto più semplicemente - Sesto San Giovanni. Per il comune a nord di Milano lunedì 29 giugno, sicuramente, sarà una data destinata a essere ricordata a lungo. I dipendenti pubblici, infatti, alle ore 9 sono scesi in piazza per la prima volta nella storia per scioperare.

Uno sciopero che ha visto aderire quasi la completa totalità dei lavoratori. Tutte le sigle sindacali si sono date appuntamento a piazza della Resistenza, il motivo è la non approvazione della riorganizzazione dell'ente, dei nidi e la possibile esternalizzazione del centro diurno disabili

Presenti, inoltre, esponenti di Sinistra Ecologia e Libertà, Rifondazione Comunista, Giovani Sestesi e Unione Inquilini. "Siamo una risorsa e non un costo" si legge in uno dei tanti striscioni esposti dagli scioperanti. 

Fino alle ore 19 tutti coloro che hanno aderito sono rimasti in in presidio sotto il palazzo comunale. Martedì 30 giugno è prevista la convocazione del settore personale per provare a intavolare le trattative sindacali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primo sciopero nella storia dei dipendenti pubblici di Sesto

MilanoToday è in caricamento